Slowfood Urbino e imprenditori per Mare circolare

65 ospiti al ristorante Levante di Fano per la prima “cena circolare

Grande successo della prima “Cena Circolare” che si è tenuta la
sera del 27 ottobre presso il ristorante “Il Levate” nel porto di Fano di proprietà di
Massimo Berloni. Organizzata da Slow Food Urbino grazie alla cortese disponibilità e
alla sensibilità di Massimo Berloni, il quale ha riservato il locale di sua proprietà per la
realizzazione della raccolta fondi. L’evento si è contestualizzato all’ interno dell’iniziativa
pilota Mare Circolare (www.marecircolare.it) nell’ambito del progetto BLUE
CROWDFUNDING, finanziato alla Regione Marche – con assistenza tecnica di SVIM –
ora SVEM, dal Programma di Cooperazione Territoriale Europea “Interreg Mediterraneo
2014-2020″. 
La cena  ha visto la presenza di 65 ospiti i quali hanno potuto
devolvere più del 50% al civic crowdfunding Mare Circolare. Inoltre alcune importanti
aziende, insieme al già citato Berloni, hanno voluto contribuire con un ulteriore sostegno e
sono state poi premiate con una targa a ricordo del loro impegno per la lotta della plastica
a mare e conseguente tutela della filiera alimentare. Hanno contribuito: Bcc del Metauro
Filiale di Urbino, GLS Italy Corriere Espresso sede di Urbino, Hotel Raffaello, Levante –
Ristorante Sul Mare, Nauticoliver S.r.l., O.K. Gastronomie, Opera Studio Ingegneria,
Orciani S.p.A., Pagnoni Group S.r.l., Peterpananimazione.It, Power Brain Srls, Ristorante
Pizzeria El Mascaron, Santelli Casa e Tecnoedil Ponteggi.

Plastica in mare: le azioni messe in campo dalla Regione Marche

Milioni di tonnellate di plastica finiscono nei mari e negli oceani, mettendo in serio pericolo gli ecosistemi marini e la fauna in essi presenti. Le microplastiche ingerite dai pesci arrivano irrimediabilmente sulle nostre tavole. Si stima che il Mediterraneo, nonostante rappresenti solo l’1% della superficie marina globale, “accolga” il 7% dell’inquinamento complessivamente rilevato. La Regione Marche sta lavorando per affrontare questo fenomeno in maniera decisa e risolutiva attraverso diverse azioni, tra cui il progetto Mare circolare.

Ecco il servizio di èTV Marche:

Svim a Tipicità in Blu

Nel panel Costaenergy per parlare di crowdfunding civico per il mare.

Il giorno 30 settembre 2021 la dott.ssa Valentina Bozzi dell’agenzia di sviluppo Svim -oggi Svem- ha preso parte alla tavola rotonda della conferenza Locale “COASTENERGY: ai confini dell’energia blu!” organizzata dall’Università di Camerino nell’ambito dell’omonimo progetto Interreg Italia-Croazia Coastenergy. Bozzi ha presentato il progetto INTERREG MED BLUECROWDFUNDING. In tale occasione, alla presenza di numerosi esponenti del mondo scientifico, istituzionale ed economico, si è parlato di sistemi innovativi di produzione di energia in ambito costiero dal punto di vista tecnico e scientifico, ma anche delle diverse azioni e connessioni con altri progetti per lo sviluppo e la promozione di energie rinnovabili e azioni di sostenibilità rivolte alla blue economy.

L’evento si è svolto nell’ambito della settimana sulla blue economy promossa da Tipicità in Blu che si è svolta dal 29 settembre al 3 ottobre nella location della Mole Vanvitelliana ad Ancona. Hanno preso parte all’evento le più importanti realtà della Regione Marche che lavorano in settori correlati alla Blue Economy come la ristorazione, la nautica, la pesca, lo sport, il turismo e la cultura: con larga partecipazione on line e off line.

Tale occasione è stato un’importante momento di visibilità per Bluecrowdfunding e in particolare per presentare la buona prassi implementata dalla Regione Marche attraverso il lancio della campagna di crowdfunding civico “Mare Circolare” oltre che per condividere alcune considerazioni metodologiche sull’utilizzo dello strumento di crowdfunding da parte della Amministrazione Regionale.

Rivedi la diretta qui: https://fb.watch/8xbuiLhi1L/